Aprs Nous, le Dluge.

05/05/2018
Aprs Nous, le Dluge.

Ossia Dopo di noi, il diluvio. E' un modo di dire italiano, traduzione del francese aprs nous, le dluge. L'espressione, attribuita a madame de Pompadour l'amante di re Luigi XV di Francia si riferisce a chi dimostra, dopo di se, scarso interesse per il destino altrui. Deve essere stato esattamente questo il pensiero dell'Amministrazione di sinistra che in passato decise di mettere in sicurezza il torrente Maira a Savigliano infischiandosene delle conseguenze che l'intervento avrebbe potuto avere sui comuni limitrofi a valle del nostro : Cavallermaggiore e Cavallerleone per primi. Diciamo subito che, ad onor del vero, non sarebbe stato compito dell'amministrazione allora in carica preoccuparsi delle conseguenze dell'intervento, semmai ci avrebbe dovuto pensare l'AIPO che nel 2003 raccolse l'eredit del disciolto Magistrato per il Po. L'AIPO l'ente che si occupa della progettazione, realizzazione, manutenzione delle opere idrauliche del fiume Po e dei corsi d'acqua suoi tributari . La decisione della messa in sicurezza dei corsi d'acqua a Savigliano fu all'epoca duramente contestata, e venne presa per ottemperare al Piano di Assetto Idrogeologico (PAI). Si tratta dello strumento giuridico che disciplina le azioni di difesa idrogeologica del territorio. Si prefer mettere in sicurezza i corsi d'acqua di Savigliano perch era pi facile che spostare altrove le numerose attivit produttive e le abitazioni che ricadevano nell'ambito delle cosiddette fasce fluviali, zone a rischio di esondazione . Le sponde del Maira furono oggetto di massicce opere di difesa e il corso del fiume venne raddrizzato , abolendo la naturale meandrizzazione e trasformando il corso d'acqua in un canale rettilineo in cui la velocit dell'acqua fu aumentata a dismisura, arrivando a valle con violenza e abbattendosi su Cavallermaggiore e Cavallerleone come un colpo d'ariete. Il fiume non pu essere imprigionato e costretto a scorrere secondo il volere degli uomini, e prima o poi si riprende il suo corso naturale. E' ci che successo a Cavallermaggiore dopo queste giornate di pioggia intensa complici , forse, gli interventi idraulici di Savigliano, com'era ampiamente prevedibile.

Antonio Giaccardi